“Nonostante tutto, è lecito pensare che la creatività, come conoscere e stupore del conoscere, possa essere il punto di forza del nostro lavoro, nella speranza che essa possa diventare una normale compagna di viaggio dell’evoluzione dei bambini.” (Loris Malaguzzi)

Dove (e quando) puoi trovare i Centri Estivi Cipss 2023

Questa sezione è costantemente aggiornata con le informazioni e la documentazione che riguardano i Centri Estivi ATTIVI o di PROSSIMA ATTIVAZIONE sul territorio.

attigliano //// 17-28 luglio

Alviano //// 17-28 luglio

Penna in Teverina //// 24-28 luglio

lugnano in Teverina //// 24-28 luglio

GUARDEA //// 24-28 luglio

GUARDEA (nido) //// 24-28 luglio

Penna in Teverina //// 3-28 luglio

lugnano in Teverina //// 3-28 luglio

attigliano //// 3-28 luglio

Alviano //// 3-28 luglio

GUARDEA //// 3-28 luglio

GUARDEA (nido) //// 3-28 luglio

Attività e metodologia dei nostri Centri Estivi

I Centri Estivi organizzati da Cipss si rivolgono a gruppi di bambini e bambine 0-3 anni, 3-6 anni, 6-11 anni. Le attività si svolgeranno dalle 9.00 alle 13.00 dal lunedì al venerdì. L'aspetto centrale della nostra proposta estiva è il rapporto con la natura e il vivente, sia esso albero, fiore, animale, essere umano. La natura è una fonte inesauribile di insegnamenti impliciti, di osservazione e nutrimento in cui bambine e bambini si possono misurare con il proprio corpo e le proprie abilità. Dal contatto con la natura vengono stimolati immaginari e ciò è presupposto di una crescita maggiormente equilibrata e armonica dove imparare ad amare e rispettare l'ambiente che ci ospita. Proponiamo una strategia educativa basata sulla pedagogia attiva e sull’apprendimento sensoriale-esperienziale mirato allo sviluppo del bambino/a e al suo apprendimento, all’interno di un contesto di relazioni che caratterizzano la vita e le relazioni con il vivente nel centro estivo. Questa pratica pedagogica sviluppa la curiosità, lo stupore del conoscere e l’esplorazione del bambino, che lo fa essere attivo lungo linee di “ricerca” suggerite dall’adulto. La metodologia che caratterizza il Centro Estivo è caratterizzata dalla compresenza di una componente ludico-ricreativa, che offre al bambino/a un’occasione sociale in cui poter esprimere la propria individualità e confrontarsi con gli altri, e di una componente pedagogica, focalizzata sui processi di apprendimento e di crescita nel rapporto con la natura e con ogni essere vivente.

Obiettivi

  • Favorire l’instaurarsi di relazioni efficaci tra i pari e con gli adulti di riferimento;
  • valorizzare il contenuto e la valenza educativa del gioco;
  • valorizzare la creazione a partire dalla ricerca e dall’osservazione e dal rapporto con il vivente;
  • riservare la massima attenzione al singolo, perché ogni bambino ha una sua individualità;
  • Favorire la rilettura dell’esperienza, consentendo di assimilarne il vissuto.

Attività proposte

I bambini e le bambine verranno stimolati ad utilizzare i propri sensi per mettersi in “contatto con la natura” per sviluppare abilità diverse, quali l’esplorazione, l’osservazione, la manipolazione, la trasformazione, la creazione, il gioco.

Lettura ad alta voce, canti e narrazioni di storie piccole e grandi, immaginarie e reali avvieranno le giornate di centro estivo. La lettura di albi illustrati, le storie raccontate o i canti proposti ci daranno l’opportunità di costruire piccole pagine o “mattonelle narranti” che raccolgano i segni delle narrazioni e li trasformino in oggetti concreti, manipolabili, non finiti, libri “illeggibili” da costruire attraverso la ricerca attiva dei materiali in natura.
Piantare e vedere crescere un seme rientra in quella rosa di esperienze tra le più affascinanti per i bambini e le bambine: nella meraviglia della pianta che germoglia o del fiore che sboccia, hanno l’opportunità di vivere un’esperienza multisensoriale legata al divenire e alla trasformazione delle cose viventi dalla loro nascita alla loro crescita e al tempo che passa nella ciclicità del mondo vegetale. I bambini semineranno in cassette o in vasi e saranno seguiti ogni giorno dagli educatori nell’osservazione e nella cura delle giovani piantine bisognose di acqua, protezione e amore.
Proporremo ai bambini e alle bambine un percorso di osservazione e trasformazione dei materiali naturali raccolti nei giardini. Con mani, setacci e sassi si trasformeranno i materiali raccolti attraverso azioni come sbriciolare, spezzettare, setacciare, polverizzare per cogliere l’essenza della materia, dei colori e dei profumi. Dalla forma originaria dei materiali naturali osserveremo la quantità, la qualità, la densità, la variazione cromatica della materia per mutare in colori da utilizzare per la pittura o la creazione di opere artistiche. L’atelier offre ai bambini e alle bambine l’opportunità di esplorare la materia, di trasformarla e di esprimersi liberamente attraverso la creatività.
Sarà il tempo spazio dedicato alla danza, al movimento espressivo, il tempo in cui i bambini e le bambine saranno invitati ad esprimersi attraverso esercizi dinamici con il corpo e la voce aiutati con oggetti utili a mantenere le distanze come il nastro che si utilizza nella ginnastica ritmica e che ogni bambino e bambina costruirà per sé.
L’atelier è il luogo in cui allenare la propria manualità e creatività sperimentando diverse tecniche che stimolano la fantasia. A partire dal principio naturale che orienta la settimana costruiremo, con diversi materiali oggetti che si prestano al gioco individuale e collettivo (oggetti volanti, burattini in carta pesta, robot di cartone…).
Ci saranno momenti di gioco libero, giochi “di una volta” (rubabandiera, un due tre stella, i quattro cantoni, campana…), cacce al tesoro.

IL PEZZO DELLA SETTIMANA. Caro Socio/a (e anche caro/a Dipendente), invia (se vuoi) la tua proposta.
Se è buona (!) la trovi qui il prossimo lunedì.
(!) Le tesi sulla soggettività del gusto musicale sono tutte valide e trovano  ampio diritto di cittadinanza nelle “soundtrack” dei supermercati.

0:00 / 0:00
Story
CIPSS-COOPERATIVA-SOCIALE_23

Credits (Ph)

Ringraziamo Yan Krukau, Diigital Buggu, Marta Wave, Akil Mazumder, Zamazan Ataş, Japheth Mast, Keenan Constance, Charles Parker, Sharefaith, Cliff Booth, Brett Sayles, Pixabay, Kat Smith, Cameron Casey per la gentile concessione del materiale fotografico utilizzato per illustrare progetti e aree di intervento.

COPYRIGHT © Cipss 2023 – Tutti i diritti riservati