cipss cooperativa sociale narni (terni)Cipss - cooperativa sociale Narni
SERVIZI SOCIALI SANITARI EDUCATIVI ALLA PERSONA
Home > In evidenza > Laboratorio di espressività psicocorporea
LEI - Laboratorio di Educazione Integrata (psico-corporeo)

L’educazione psicomotoria è una pratica educativa rivolta ai bambini che considera l’esperienza corporea come elemento fondamentale dello sviluppo dell’identità della persona e come espressione della vita emozionale e dell’evoluzione dei processi cognitivi. Nella pratica psicomotoria realizzata nel laboratorio di espressività psicocorporea si focalizza l’attenzione sull’azione e sul corpo. L’attività psicomotoria consente di mettere in moto contemporaneamente corpo, emozioni, pensieri. Il bambino è posto nella condizione di sviluppare consapevolezza del proprio corpo in relazione all’altro e all’uso degli oggetti. L’obiettivo è quello di fare in modo che i bambini possano esplorare, sperimentare e approfondire la propria relazione con il mondo che li circonda nella direzione di uno sviluppo psicofisico armonioso. Il corpo, in tale pratica, è mediatore tra l’ambiente e il bambino, consente di raccogliere informazioni, processarle ed elaborare una risposta adattiva. Costituisce inoltre un potente mezzo espressivo e comunicativo. Attraverso il corpo, il bambino esplora, apprende e sviluppa le funzioni adattive, cioè le funzioni che consentono all’individuo di modificare l’ambiente esterno: il linguaggio verbale ed extraverbale, le competenze motorie, la capacità di svolgere le prassie della vita quotidiana, le competenze grafiche, la coordinazione dei movimenti oculari, le capacità mnesico-attentive..etc.. Attraverso il corpo, il bambino sviluppa le sue competenze cognitive e sociali oltre che motorie.

LEI - Laboratorio di Educazione Integrata (espressività psico-corporea)

Obiettivi generali e obiettivi specifici

OBIETTIVI
Tenendo in considerazione gli obiettivi specifici relativi all'attività psicomotoria e gli obiettivi stabiliti nelle Indicazioni Nazionali Ministeriali (relativi all'aria motoria), sia per la Scuola dell'Infanzia che per la Scuola Primaria possiamo individuare i seguenti “traguardi” da raggiungere, tenendo conto dei tempi e delle caratteristiche specifiche di ogni bambino.

OBIETTIVI GENERALI

  • socializzazione
  • collaborazione
  • fiducia in sé stessi e negli altri
  • rispetto degli altri
  • rispetto delle regole
  • adattamento

OBIETTIVI SPECIFICI

  • coordinazione generale
  • coordinazione oculo-manuale
  • coordinazione fine
  • spazialità
  • ritmo
  • lateralità
  • equilibrio
  • percezione di sé
  • percezione dello spazio circostante
Proposte didattiche motorie

Gli obiettivi del laboratorio, sia generali che specifici, vengono proposti utilizzando attività di gioco, divertenti e coinvolgenti:

  • giochi di coordinazione
  • giochi di coordinazione oculo-manuale
  • giochi di spazialità
  • giochi a tempo
  • giochi ritmici
  • giochi con piccoli ostacoli
  • giochi con la palla
  • giochi con i nastri
  • giochi con palline
  • percorsi con varie stazioni a tempo
  • percorsi con varie stazioni di abilità
Competenze primarie, affettivo-cognitive ed affettivo-sociali

Competenze primarie

  • verificare il possesso dei prerequisiti necessari ed indispensabili per una corretta impostazione didattica
  • sviluppare un atteggiamento positivo verso la disciplina
  • autonomia e responsabilità nel lavoro
  • capacità di regolare e verificare il proprio lavoro.

Competenze affettivo-cognitive

  • sapersi adattare all’ambiente
  • sapersi organizzare
  • saper lavorare in modo autonomo e responsabile
  • saper superare costruttivamente le difficoltà.

Competenze affettivo-sociali

  • saper ascoltare
  • saper cooperare con i compagni
  • accettare di lavorare in gruppi misti
  • accettare i consigli degli insegnanti
  • partecipare alle lezioni in armonia con la classe nel momento del gioco, della discussione, nell’attività di rilassamento
  • rispettare il ritmo dei compagni
  • incoraggiare i compagni meno abili, nel gioco, nelle altre attività
  • accettare e portare a termine i compiti assegnati
  • aiutare i compagni senza distinzioni di sesso.

 

Modalità operative, metodologie e destinatari

Il laboratorio ha la durata di un’ora e si svolge con frequenza settimanale. Dove gli spazi e l'organizzazione scolastica lo consentono, è possibile lavorare in più gruppi di bambini appartenenti alla stessa classe o alla stessa sezione.
Nel corso del laboratorio, si utilizzeranno varie tecniche di comunicazione non verbale e di espressione corporea, attraverso esercizi mirati a stimolare l'espressività e la creatività tramite l'interazione e l'improvvisazione: giochi di gruppo, attività motorie individuali e di gruppo, esercizi/giochi vocali, improvvisazione, giochi con oggetti, danza, musiche.

Il laboratorio é pensato per i bambini della scuola dell'infanzia e della scuola primaria.

Coinvolgimento degli insegnanti e verifica

Il laboratorio prevede la collaborazione attiva degli insegnanti-

Anche i momenti di verifica sono pensati in accordo con la direzione didattica ed il personale scolastico coinvolto.
Si prevedono infatti una riunione iniziale e finale con la Direzione Didattica, le insegnanti e la coordinatrice del servizio LEI per concordare l'attività, verificare la congruenza dell’attività con quanto definito nel progetto e monitorare l'andamento del laboratorio.

Inoltre, si prevedono incontri periodici con le insegnanti per verificare e condividere l’andamento del percorso. Incontri esperenziali bambini-genitori. Restituzioni finali del lavoro svolto l'intero anno scolastico.

 

Your email address will not be published.